Che cos’è il trading di CFD?

La negoziazione di CFD la possiamo definire come l’acquisto e la vendita di CFD, con questo acronimo CFD si indicano i Contratti per differenza.

I CFD sono uno strumento finanziario derivato.

Viene definito derivato perché si negozia sui mercati finanziari come azioni, forex, indici, materie prime, criptovalute e ETF senza dover assumere la proprietà delle attività sottostante.

Quando si fa trading CFD, si apre un accordo con il proprio broker, per scambiare la differenza di prezzo di un’attività dal punto in cui il contratto viene aperto e quando viene chiuso. Uno dei vantaggi chiave del trading di CFD per il trader è quello di negoziare sul movimento dei prezzi in entrambe le direzione, con utile o la perdita che dipende dalla misura in cui la tua previsione è corretta.

Caratteristiche chiave del trading CFD

Il Trading con i CFD è caratteristiche chiave che possiamo suddividere in sezioni:

  • Trading breve a lungo termine (long e short);
  • Leva;
  • Margine;
  • Copertura.

Trading Long e Short nel trading CFD

Long e short, questi sono termini che indicano la posizioni che assumi nella negoziazione. Con i CFD, puoi investire sui movimenti dei prezzi di mercato in entrambe le direzioni: se apri una posizione long (lunga) prevedi che il prezzo, dello strumento che hai scelto di negoziare, sale.

Quindi acquisti il titolo.

Se invece apri una posizione di mercato dove prevedi che il prezzo cali apri una posizione short (corta), dunque apri una posizione di vendita.

Facciamo un esempio, se pensi che le azioni di Amazon stanno per calare di prezzo, aprirai una posizione di trading di vendita (short).

Si può comunque negoziare la differenza di prezzo tra quando hai aperto la posizione di vendita a quando la chiudi, se la tua previsione è corretta guadagnerai un profitto se invece la previsione è inesatta e il prezzo delle azioni Amazon aumentano di prezzo avrai una perdita.

La leva finanziaria nel trading CFD

La leva finanziaria nelle negoziazioni CFD è lo strumento con il quale si ottiene un’esposizione di mercato molto più grande, senza dover versare l’intero valore del bene. Facciamo un esempio per capire meglio.

Apriamo una posizione su 500 azioni Amazon. Con uno scambio tradizione, si deve versare l’intero valore delle azioni in anticipo.

Con i CFD e dunque con la leva finanziaria puoi aprire una posizione versando solo una percentuale del valore complessivo dello strumento.

Con la leva finanziaria è importante sapere che profitti e perdite saranno calcolate sull’intero valore della posizione di negoziazione aperta.

Mentre la leva finanziaria ti consente di distribuire ulteriormente il tuo capitale, è importante tenere presente che i profitti o le perdite saranno comunque calcolati sull’intera dimensione della tua posizione.

Nel nostro esempio, quella sarebbe la differenza nel prezzo di 500 azioni Apple dal punto in cui hai aperto il trade al punto in cui lo hai chiuso.

Ciò significa che sia i profitti che le perdite possono essere enormemente ingranditi rispetto al tuo esborso e che le perdite possono superare i depositi. Per questo motivo, è importante prestare attenzione al coefficiente di leva finanziaria e assicurarsi di fare trading con i propri mezzi.

Il trading a margine con i CFD

Il trading a margine con i CFD è la percentuale che un trader versa, per aprire una posizione di negoziazione e mantenere una posizione con leva finanziaria.

Nel trading CFD possiamo trovare due tipi di margine. C’è il margine di deposito per aprire una posizione di negoziazione, mentre puoi essere richiesto un margine di mantenimento se la propria negoziazione va in perdita e il margine di deposito e i fondi che si trovano sul tuo account non copre la perdita. Se non si aggiungono fondi il broker chiude immediatamente la posizione.

Come proteggersi dai CFD

Puoi proteggerti dai CFD studiando bene l’analisi tecnica di ogni trade.

Per altro, per proteggersi bisogna aprire posizioni aggiuntive per proteggere dalle perdite in account esistente. Possiamo fare un esempio, se si ritiene ad esempio che le azioni di Amazon nel proprio portafoglio di investimenti potrebbero avere un calo di prezzo a breve termine, si può compensare parte della potenziale perdita andando a corto di mercato attraverso una negoziazione di CFD.

Se si decide di coprire il proprio rischio in questo modo, qualsiasi calo del valore delle azioni di Amazon del tuo portafoglio di investimento sarebbe compensato da un profitto nel tuo trading di CFD short.

Articolo creato 2

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto